il Comitato Giovanile ha scelto i vertici. Urne aperte fino a sera: Francesco Bonacci eletto presidente con 44 voti.

il Comitato Giovanile ha scelto i vertici.
Urne aperte fino a sera: Francesco Bonacci eletto presidente con 44 voti.
 
Dopo una settimana dall'elezione dei nuovi organi sociali, ieri a Porta Sant'Andrea si sono aperte di nuovo le urne per eleggere i dirigenti del Comitato Giovanile. Voto con tanto di cabina elettorale ed urna per le schede. Al seggio, aperto dalle 18 alle 22, si sono recati settantasette iscritti al Comitato. Una gara vera visto che per la carica di presidente erano due i candidati, ben sei per i tre posti di vicepresidente e tre per quello di segretario.
Presidente è stato eletto un giovanissimo, Francesco Bonacci, diciotto anni compiuti lo scorso 9 marzo, che si è imposto con 44 voti sull'altra candidata, Gaia Guerri, che ne ha ottenuti 29. Francesco è uno studente del Liceo Classico, frequenta da alcuni anni il Quartiere ed è figurante dal 2010. La sua nomina e quella dei vice è un cambio generazionale alla guida del Comitato, si è passati dalla generazione nata negli anni '80 a quella degli anni '90.
Vicepresidenti sono stati eletti Jacopo Caneschi, Andrea Fruganti e Pietro Toti. Segretaria è stata eletta Caterina Nicchi, vice Massimiliano Papa. Cassiere Alessandro Rampini con vice Andrea Gavagni. Addetti al tesseramento infine sono Andrea Butti, Alex Lanini, Matteo Lapini, Pietro Scarafia e Giacomo Veltroni.
Le prime parole del neo presidente sono per l'altro candidato: "Gaia ha fatto un buon risultato segno della stima che ha nel comitato – afferma Bonacci – e sono sicuro che potremo contare sul suo aiuto in questo mandato. Ci metteremo subito al lavoro per i prossimi impegni: la 'Giornata di Primavera' del FAI e lo 'Spring Party' del 30 aprile, la nostra festa studentesca. Poi passeremo agli impegni delle Giostre." Infine un ringraziamento a quanti lo hanno eletto: "il 60% dei voti validi è davvero un bel consenso, ringrazio i ragazzi e le ragazze più giovani che mi hanno sostenuto. Ora tutti assieme al lavoro per il Sant'Andrea!"
Agli eletti è giunto subito l'incoraggiamento dei dirigenti del Quartiere: "Visti i candidati ero sicuro che il risultato sarebbe stato comunque ottimo. – afferma il rettore Maurizio Carboni – Nonostante la giovane età, Francesco si è sempre dimostrato persona della massima fiducia. Ringrazio i dirigenti uscenti per l'impegno messo in questo ultimo anno davvero impegnativo e faccio gli auguri di buon lavoro ai nuovi dirigenti."