14 – 15 febbraio: Convocazione elezioni degli Organi Sociali.

Ai Soci elettori del Quartiere di Porta S.Andrea

Cari Soci, Care Socie,

Vi comunichiamo che presso la Sede del Quartiere in Palazzo San Giusto di Via delle Gagliarde n.2, sono indette nei giorni Sabato 14 e Domenica 15 febbraio 2015 le elezioni per il rinnovo degli Organi Sociali, come stabilito dall’art. 18 dello Statuto.

Il seggio elettorale sarà aperto nei seguenti orari:

sabato 14 febbraio dalle ore 16 alle ore 22
domenica 15 febbraio dalle ore 10 alle ore 14

In allegato l’elenco dei candidati ai rispettivi Organi Sociali

Vista l’importanza dell’appuntamento, Vi invitiamo a partecipare.

Cordiali saluti.
la Commissione elettorale

Lista dei candidati al Consiglio Direttivo (massimo dieci preferenze)

1. Acuti Tommaso
2. Agresti Simone (auto-candidato)
3. Amatucci Massimiliano detto Rocky
4. Ammirati Domenico detto Mimmo (auto-candidato)
5. Bichi Luca
6. Braconi Francesco
7. Caneschi Jacopo
8. Carboni Maurizio
9. Ceccherini Luca detto Cecco
10. Chiodini Filippo
11. Dionigi Mauro
12. Duchi Alessandro detto Bobina (auto-candidato)
13. Fardelli Marco detto Globo
14. Fiorucci Federico (auto-candidato)
15. Gamurrini Maria Chiara
16. Guerri Claudio
17. Lanzi Andrea
18. Mangani Alessandro
19. Montini Andrea
20. Montini Marco
21. Nocentini Marco detto Roccia
22. Poggini Tiziano
23. Porti Giulio
24. Sarrini Gianni
25. Soldani Rossano
26. Toti Pietro (auto-candidato)

Lista dei candidati per il Collegio dei Probiviri (massimo due preferenze)

1. Banelli Luca
2. Bichi David
3. Crestini Saverio
4. Ferrara Paola detta Paolina
5. Lanucci Luca
6. Milesi Claudio
7. Panozzi Marco
8. Roselli Michela

Lista dei candidati al Collegio dei Sindaci Revisori dei conti (una sola preferenza)

1. Borgheresi Ugo
2. Butti Andrea
3. Fumagalli Andrea
4. Luconi Stefania
5. Naccarato Luciano
6. Nardi Andrea detto Smanna

ART. 18 dello Statuto di Quartiere – PROCEDIMENTO ELETTORALE

1. Le procedure per l’elezione del Consiglio Direttivo, del Collegio dei Probiviri e del Collegio dei Sindaci Revisori dei Conti devono essere attivate entro i due mesi successivi alla conclusione del precedente mandato.
2. L’Assemblea dei Soci, riunita in seduta ordinaria, attiva la procedura nominando al proprio interno una Commissione elettorale ed un Collegio di scrutatori, entrambi composti di almeno tre membri.
3. Nella stessa sede l’Assemblea determina il numero dei componenti il Consiglio Direttivo, nei limiti contemplati dal successivo art. 22.
4. Entro i quindici giorni successivi la Commissione elettorale redige, per ognuno dei tre organismi di cui al primo comma, una distinta lista di candidati, composta da un numero di Soci non inferiore ala numero dei componenti da eleggere. Entro lo stesso termine, i Soci che lo desiderano possono presentare la propria autocandidatura che viene integrata nella lista dei candidati.
5. Tutti i Soci sono eleggibili, purché alla data di svolgimento dell’Assemblea, risultino maggiorenni, iscritti da un periodo minimo di sei mesi ed in regola con il versamento della quota associativa al 31 dicembre dell’anno precedente. Non sono eleggibili i componenti del Collegio degli scrutatori.
6. Sono ammessi al voto anche i Soci minorenni purché abbiano compiuto il sedicesimo anno di età.
7. Le elezioni, convocate dalla Commissione elettorale, si svolgono a suffragio personale, diretto e segreto.
8. I nominativi dei candidati sono esposti all’interno del seggio, nei locali del quale deve essere tenuto a disposizione, in libera consultazione, il libro dei Soci eleggibili.
9. Gli elettori indicano nella scheda i nominativi dei candidati che intendono eleggere, esprimendo un numero di preferenze non superiore al 50% dei componenti degli organi da ricostituire. Nel caso che il numero dei componenti dell’organo sia dispari, gli elettori potranno esprimere un numero massimo di preferenze pari alla metà del numero dei componenti degli organi con arrotondamento per difetto
10. Nel caso che uno o più candidati raccolgano lo stesso numero di preferenze, risulterà eletto colui o coloro che hanno una maggiore anzianità di appartenenza al Quartiere.
11. Nell’ipotesi in cui al primo scrutinio non risultino eletti tanti candidati quanti sono i componenti degli organi da ricostituire, l’elezione non si riterrà valida.
12. In alternativa ai candidati proposti dalla Commissione elettorale ed entro il limite indicato dal precedente comma 9, gli elettori possono attribuire la propria preferenza a qualsiasi Socio, purché in possesso dei requisiti di eleggibilità.
13. Il seggio elettorale resta aperto per un periodo di almeno otto ore.
14. Immediatamente dopo la chiusura del seggio, il Collegio degli scrutatori effettua, in forma pubblica, lo spoglio delle schede, redige un verbale finale e lo trasmette alla Magistratura della Giostra entro un limite massimo di due giorni. Quest’ultima provvede, a norma dell’art. 13 del Regolamento della Giostra del Saracino, alla convalida dei risultati elettorali, alla proclamazione ufficiale degli eletti, all’esame di eventuali ricorsi ed all’adozione di provvedimenti consequenziali. Tutti gli atti del procedimento elettorale sono conservati nell’archivio del Quartiere. Trascorsi tre anni possono essere distrutti, ad eccezione dei verbali.