San Donato: il programma dei Festeggiamenti

Arezzo festeggia, seppure in forma ridotta, il proprio Patrono san Donato, secondo vescovo della nostra Diocesi e martire. Come è ormai tradizione le Celebrazioni liturgiche e gli eventi pubblici, tra cui i tradizionali fuochi d’artificio, prenderanno avvio il 6 agosto e proseguiranno per tutta la giornata del 7. Sabato 7 agosto i bambini dei quartieri rendono omaggio a San Donato.

Si inizia il 6 agosto in Cattedrale, dove alle 21,30  si svolgerà la cerimonia dell’offerta dei ceri a san Donato, anche quest’anno si terrà in forma ridotta con la sola presenza del sindaco di Arezzo, Alessandro Ghinelli che, accompagnato da due valletti comunali di Signa Arretii, accenderà il cero decorato  dinanzi all’Arca del santo Patrono, seguito dai sindaci di tutti i Comuni della Diocesi.

L’appuntamento per lo spettacolo pirotecnico, organizzato dalla fondazione Arezzo Intour, è per le 22.45-23 del 6 agosto. “Lo show – spiegano dalla Fondazione – prevede 64 quadri artistici per un totale di 18 minuti di show. Si invitano gli spettatori a guardare i fuochi in sicurezza evitando ogni forma di assembramento”.

In occasione delle celebrazioni di san Donato, sempre venerdì 6 agosto, il percorso espositivo “I Colori della Giostra”, a piano terra di palazzo comunale, resterà aperto fino alle 21.00.

Il giorno di San Donato, il 7 agosto, il Duomo è aperto per le solenni celebrazioni liturgiche che si svolgono per l’intera giornata, coinvolgendo la Cattedrale, l’antica chiesa di San Donato in Cremona nella Fortezza Medicea e la Chiesa di Santa Maria della Pieve. Di seguito ricordiamo gli appuntamenti religiosi:

Venerdì 6 agosto (in Cattedrale)

ore 18,00 Concerto del M° Eugenio Magia Fagiani, che suonerà l’Organo Vasariano in onore del Santo Patrono

ore 19,00 Primi Vespri presieduti da S.E. Mons. Rodolfo Cetoloni

ore 21,15 Offerta dei ceri votivi dei Comuni della Diocesi

ore 23,00 Ufficio delle Letture

Sabato 7 agosto

ore 07,00 Lodi mattutine e Santa Messa in Cattedrale

ore 08,00 Santa Messa in Cattedrale

ore 09,00 Ora Terza in Fortezza

ore 11,00 Santa Messa nella Pieve di Santa Maria presieduta da S.E. Mons. Luciano Giovannetti con l’offerta dei fiori da parte dei bambini dei Quartieri della Giostra

ore 19,00 Santa Messa stazionale in Cattedrale presieduta dall’Arcivescovo.

I bambini dei Quartieri rendono omaggio a San Donato. Un nuovo appuntamento si inserisce nell’anno giostresco per celebrare San Donato, patrono di Arezzo, e i 90 anni della rinascita della Giostra del Saracino che ricorrono sabato 7 agosto. Era infatti il 7 agosto 1931 quando i cinque rioni della città di Arezzo si sfidarono in Piazza Grande, correndo sulla lizza di via Seteria, per la prima edizione dell’età moderna. E proprio la mattina di sabato 7 agosto, anniversario della Giostra e ricorrenza del Santo Patrono, una rappresentanza dei quartieri parteciperà nella chiesa di Santa Maria della Pieve alle celebrazioni liturgiche in onore di San Donato con i bambini dei quartieri che renderanno omaggio, offrendo fiori, al Santo il cui busto reliquario è custodito in Pieve.  Ogni quartiere parteciperà alle celebrazioni con il proprio vessillo, quattro bambini, due dame, due paggi e due tamburini e saranno presenti anche una piccola rappresentanza del Gruppo Musici e due fanti di Signa Arretii. Di seguito il programma.

Ore 10.30: ritrovo dei figuranti all’interno dei locali della mostra “90 anni sulla lizza” in Palazzo di Fraternita

Ore 10.45: partenza dei figuranti verso Santa Maria della Pieve percorrendo Via Vasari e Corso Italia

Ore 10.55: ingresso dei figuranti nella chiesa di Santa Maria della Pieve

Ore 11.00: Santa Messa dedicata a San Donato, offerta dei fiori da parte dei bambini dei Quartieri e benedizione da parte di Don Alvaro.

(foto d’archivio)