Quartiere di Porta sant’Andrea
Divus Andreas superior discedit

 

 

News - Attività - eventi

TESSERAMENTO On-line

seguici su Instagram

PORTA SANT'ANDREA, DA OGGI LA TESSERA SI FA ONLINE Sant’Andrea non si ferma e guarda al futuro, soprattutto in un momento storico in cui l’ausilio della tecnologia digitale è fondamentale. Nasce per questo il nuovo servizio di tesseramento online dedicato ai soci del Quartiere, un modo semplice e veloce per associarsi o rinnovare la quota sociale e ricevere la tessera direttamente a casa. “Visto il momento di blocco e ristrettezza che stiamo attraversando abbiamo pensato di riservare un vero e proprio servizio a domicilio ai nostri Soci – commenta il rettore Maurizio Carboni – il progetto è partito dalla commissione tesseramento, forte dell’intesa con l’area comunicazione che in poco tempo ha messo in piedi una nuova piattaforma online, moderna e funzionale. Grazie a questo sistema ogni quartierista potrà pagare comodamente con un click, confermando la sua adesione per tutto il 2020. Un gran bel lavoro frutto della passione e dell’impegno dei nostri incaricati”. “Il nuovo servizio di tesseramento online ha portato ad un restyling digitale della nostra piattaforma, ormai ferma al 2013 - spiega Daniele Gelli, consulente in Ricerca e Sviluppo ICT e Web, nonché webmaster del sito ufficiale del quartiere www.portasantandrea.com - rispetto al passato siamo passati ad un layout grafico legato al mondo del mobile, con un tema full-responsive che si adatta ad ogni tipo di device e che può trasformarsi direttamente in una app da scaricare nello smartphone grazie alla tecnologia PWA. Il tesseramento online è la vera novità: si tratta di un e-commerce puro agganciato alla nota piattaforma PayPal grazie alla quale, una volta inserite le credenziali, si può pagare con un semplice click e rinnovare la quota sociale scegliendo tra quattro tipologie di tessera: quella da Cittino, Citto, Socio Ordinario o Sostenitore. Nel sito da oggi è attivo anche un servizio di notifiche push: ogni volta che l’ufficio stampa pubblicherà una notizia, questa sarà segnalata su telefono o pc dell’utente tenendolo sempre aggiornato. Non poteva mancare, ovviamente, un’interfaccia con i nostri social.@daniele_gelli
PORTA SANT'ANDREA, DA OGGI LA TESSERA SI FA ONLINE Sant’Andrea non si ferma e guarda al futuro, soprattutto in un momento storico in cui l’ausilio della tecnologia digitale è fondamentale. Nasce per questo il nuovo servizio di tesseramento online dedicato ai soci del Quartiere, un modo semplice e veloce per associarsi o rinnovare la quota sociale e ricevere la tessera direttamente a casa. “Visto il momento di blocco e ristrettezza che stiamo attraversando abbiamo pensato di riservare un vero e proprio servizio a domicilio ai nostri Soci – commenta il rettore Maurizio Carboni – il progetto è partito dalla commissione tesseramento, forte dell’intesa con l’area comunicazione che in poco tempo ha messo in piedi una nuova piattaforma online, moderna e funzionale. Grazie a questo sistema ogni quartierista potrà pagare comodamente con un click, confermando la sua adesione per tutto il 2020. Un gran bel lavoro frutto della passione e dell’impegno dei nostri incaricati”. “Il nuovo servizio di tesseramento online ha portato ad un restyling digitale della nostra piattaforma, ormai ferma al 2013 - spiega Daniele Gelli, consulente in Ricerca e Sviluppo ICT e Web, nonché webmaster del sito ufficiale del quartiere www.portasantandrea.com - rispetto al passato siamo passati ad un layout grafico legato al mondo del mobile, con un tema full-responsive che si adatta ad ogni tipo di device e che può trasformarsi direttamente in una app da scaricare nello smartphone grazie alla tecnologia PWA. Il tesseramento online è la vera novità: si tratta di un e-commerce puro agganciato alla nota piattaforma PayPal grazie alla quale, una volta inserite le credenziali, si può pagare con un semplice click e rinnovare la quota sociale scegliendo tra quattro tipologie di tessera: quella da Cittino, Citto, Socio Ordinario o Sostenitore. Nel sito da oggi è attivo anche un servizio di notifiche push: ogni volta che l’ufficio stampa pubblicherà una notizia, questa sarà segnalata su telefono o pc dell’utente tenendolo sempre aggiornato. Non poteva mancare, ovviamente, un’interfaccia con i nostri social. @daniele_gelli
Condividiamo con piacere una foto rinvenuta dal quartierista Stefano Bulletti dell’allora capitano di Porta Sant’Andrea Giovanni Coppelli.Coppelli è stato il primo capitano vittorioso della Giostra del Saracino, fu il capitano del Rione di Porta Burgi nella prima Giostra dell’era moderna corsa il 7 agosto del 1931. Porta Burgi si aggiudicò la vittoria con i giostratori Giovan Battista Casucci e Gino Gabrielli e i tre trofei messi in palio: una bandiera, una targa e una medaglia.Successivamente alla riforma del 1932, Porta Burgi venne soppressa e furono costituiti definitivamente i quattro Quartieri attuali. Nel 1933 Coppelli divenne capitano di Porta Sant’Andrea, carica che detenne fino al 1938 (partecipando anche alla trasferta dei figuranti della Giostra a Firenze, dove accolsero Mussolini e Adolf Hitler nel Giardino di Boboli). Poi Coppelli si trasferì fuori Arezzo per motivi di lavoro.Coppelli, assieme al rettore Rinaldo Mugnai, è stato il primo capitano vittorioso di Sant’Andrea: conseguirono la vittoria nella Giostra del 24 settembre 1933 con i giostratori Quinto Moroni e Giuseppe Cangioloni e nella Giostra del 9 agosto 1936 con i giostratori Alessandro Ghinassi e Ivo Bottacci.La foto forse fa parte di un album realizzato dallo Studio Locchi di Firenze nel 1934, in occasione del’inaugurazione dei nuovi costumi del Saracino disegnati da Luigi Sapelli detto il Caramba (Pinerolo, 25 febbraio 1865 – Milano, 10 novembre 1936), all’epoca scenografo e costumista del Teatro Alla Scala di Milano. (Foto da archivio E.P.T. di Arezzo – ricerca storica di Gianni Sarrini)@giostradelsaracino
Condividiamo con piacere una foto rinvenuta dal quartierista Stefano Bulletti dell’allora capitano di Porta Sant’Andrea Giovanni Coppelli. Coppelli è stato il primo capitano vittorioso della Giostra del Saracino, fu il capitano del Rione di Porta Burgi nella prima Giostra dell’era moderna corsa il 7 agosto del 1931. Porta Burgi si aggiudicò la vittoria con i giostratori Giovan Battista Casucci e Gino Gabrielli e i tre trofei messi in palio: una bandiera, una targa e una medaglia. Successivamente alla riforma del 1932, Porta Burgi venne soppressa e furono costituiti definitivamente i quattro Quartieri attuali. Nel 1933 Coppelli divenne capitano di Porta Sant’Andrea, carica che detenne fino al 1938 (partecipando anche alla trasferta dei figuranti della Giostra a Firenze, dove accolsero Mussolini e Adolf Hitler nel Giardino di Boboli). Poi Coppelli si trasferì fuori Arezzo per motivi di lavoro. Coppelli, assieme al rettore Rinaldo Mugnai, è stato il primo capitano vittorioso di Sant’Andrea: conseguirono la vittoria nella Giostra del 24 settembre 1933 con i giostratori Quinto Moroni e Giuseppe Cangioloni e nella Giostra del 9 agosto 1936 con i giostratori Alessandro Ghinassi e Ivo Bottacci. La foto forse fa parte di un album realizzato dallo Studio Locchi di Firenze nel 1934, in occasione del’inaugurazione dei nuovi costumi del Saracino disegnati da Luigi Sapelli detto il Caramba (Pinerolo, 25 febbraio 1865 – Milano, 10 novembre 1936), all’epoca scenografo e costumista del Teatro Alla Scala di Milano. (Foto da archivio E.P.T. di Arezzo – ricerca storica di Gianni Sarrini) @giostradelsaracino